Home » Grave aggressione neofascista a Pavia, al presidio di solidarietà per Ilaria Salis

Grave aggressione neofascista a Pavia, al presidio di solidarietà per Ilaria Salis

by Rino Arrigoni

24 Febbraio 2024

Venerdì 23 Febbraio ci siamo trovati in Piazza Vittoria con la Rete Antifascista per una iniziativa di solidarietà per gli antifascisti in carcere.

Serata tranquilla una trentina o più i presenti, parecchi giovani, verso le 19 la gente cominciava a defluire.

Di colpo, a seguito di un piano organizzato è arrivato un gruppo organizzato di fascisti, vestiti di nero, rasati, insomma la solita roba che hanno puntato lo striscione del nostro gruppo.

Sono iniziati gli insulti, gli sputi, le minacce, noi abbiamo reagito cantando e con gli slogan; le FFOO si sono interposte e hanno impedito il contatto fisico.

Con molta calma, non come a Pisa, i fascisti sono stati accompagnati fuori dalla Piazza.

E’ arrivato comunque un messaggio intimidatorio, l’aggressione è possibile, le iniziative di antifascisti e comunisti necessitano di essere protette da un nutrita presenza di forze dell’ordine.

E questo a breve distanza dalle elezioni comunali ed europee, che mette a rischio l’agibilità politica della campagna elettorale.

E’ ovvio che queste frange di estrema destra si sentono autorizzati ad agire nel quadro politico degradato che vediamo nel paese ed in Europa.

Manganellate a ragazzi, proibizioni delle manifestazione pro-Palestina ne sono degli esempi.

Reagiamo riempiendo le piazze e non facendoci intimidire.

Ci aspettiamo che le forze politiche pavesi, il Consiglio Comunale e l’amministrazione si facciano sentire condannando con fermezza questi atti squadristici, chiudendo i covi fascisti presenti in città e non fornendo copertura politica o patrocini alle loro iniziative.

Paolo Cattaneo Circolo Prc di Pavia

Fonte “La Provincia Pavese” Pavia, violenza neofascista al presidio per Ilaria Salis – La Provincia Pavese (gelocal.it)

Potrebbe piacerti anche